Le band sbarcano a Florianopolis!

Passeggiando domenica poco dopo l´ora di pranzo sotto il Palazzo della Regione avete forse incontrato un gruppo di ragazzi: i giovani musicisti del progetto Live@Brasile. Puntuali come poche volte lo sono stati, carichi di bagagli e strumenti e ancora increduli che il tanto atteso momento sia arrivato, salgono sul pullman che li portera´ a Venezia, prima tappa delle 4 che li separa dall´inizio del tour brasiliano. Venezia-Lisona, Lisbona-Rio de Janeiro, Rio-Florianopolis. La consapevolezza dell´effettiva partenza sale con il passare dei chilometri coperti e delle ore trascorse in aereo…25 per l´esattezza. I piú fortunati riescono ad ingannare il tempo dormicchiando, gli altri si destreggiano tra musica, libri e film doppiati e sottotitolati in vvarie lingue. In un modo o nell´altro tutte queste ore passano e il caldo umido di Florianopolis e´ lí per accogliere i giovani musicisti trentini. Un rapido controllo per assicurarsi che gli strumenti siano usciti indenni dal lungo viaggio e poi verso l´uscita dell´aeroporto. Ad attenderli trovano il Presidente del Circolo trentino della cittá, Laercio Moser e due ragazze trentino-brasiliane, studentesse di Lingua e Letteratura italiana. Il tempo di muovere il primo passo in terra brasiliana e si scontrano con il primo contrattempo…Cesare Ciola, consigleire di Trentini nel Mpndo, che accompagna le band in questo tour, parla concitato al telefono: pare che per un incomprensione il pullman prenotato per le due intere settimane di permanenza non si sia presentato all´aeroporto. Ma la soluzione e´ immediata. Fermata al volo due taxi-pullmini, caricano tutto e raggiungono l´hotel. La fermezza riuscirá´poi a risolvere il problema.
E` una prima giornata frenetica per i nostri ragazzi, ma nessuno sembra voler cedere alla stanchezza delle ore di sonno perse. Un salto nelle stanze per portare le valigie e tutti sono pronti ad accogliere con entusiasmo la proposta di Cesare e di una delle studentesse, Anna: andare a fare una camminata in spiaggia.Nemmeno un cielo un po´coperto puó´mettere in ombra della sabbia sottile come farina e l´oceano che fa da orizzonte. C´é chi corre sulla spiaggia, chi si stupisce del paesaggio e chi non resite ad un tuffo in piena regola. Il tempo vola e il pullman li aspetta per portarli a fare un piccolo giro dell´isola: una collina da cui si gode un panorama spettacolare, la laguna e le case dei pescatori che si contendono lo spazio con i ristoranti tipici ma, a lasciarli totalmente senza parole sono le Dune: un paesaggio lunare, montagne di sabbia finissima e chiara, la luce del tramonto. In un baleno tutti scalzi a sfidare le salite, un attimo dopo tutti di corsa giú per i pendii. E fotografie a non finire, perché proprio non c´é da credere ai propri occhi. Marco e Matteo, i due videomakers che si occupano di girare il documentario di questa esperienza, non si staccano un attimo dalla loro strumentazione e nulla sfugge al loro sguardo esperto.
Il colpo di grazia per le energie rimaste ai nostri trentini é una succulenta cena che concilierá a loro il sonno. La mente é giá a domani mattina. Infatti, sono stati invitati da Anna ad una lezione alla sua universitá: una specie di talk show con gli studenti del corso di Lingua Italiana di Floranopolis. Il pomeriggio invece sará dedicato interamente ai sound check delle band. Il primo concerto si avvicina e non é di certo una partenza in sordina: mercoledí 9 i gruppi si esibiranno al Floripa Music Hall, un teatro che puó contenere 2000 spettatori ed ha giá ospitato i piú grandi artisti brasiliani. E´ davvero una bella scommessa per i nostri giuovani musicisti. Riuscirá lo slancio di rinnovamento di Live@Brasile a coinvolgere la popolazione trentina emigrata? E i ragazzi brasiliani che parteciperanno al concerto apprezzeranno la varietá di stili che caratterizza queste band? Gli interrogativi sono molti, gli impegni altrettanti, ma l´entusiasmo li batte di gran lunga tutti!

Veronica Weiss
Sanbaradio – Mercurio Soc. Coop.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>